Progetto Generale di Articolazione delle Attività Formative

Il corso di Master ha durata annuale con un impegno didattico di 1500 ore complessive, di cui almeno 300 ore sono riservate a lezioni di didattica frontale e 100 ore alla prova finale.

Inoltre, ai sensi dell’art. 2 del “Regolamento Generale Master” il corso in questione comprende anche le seguenti attività formative: stage.

Ogni credito formativo universitario corrisponde a 25 ore di studio ripartite in attività di didattica frontale, esercitazioni e studio individuale. Non è consentito attribuire crediti formativi in automatico alle sole ore di studio individuale. All’insieme delle suddette attività corrisponde l’acquisizione da parte degli iscritti di 60 crediti formativi universitari oltre ai crediti già acquisiti per il corso di studio necessario per l’accesso al Master.

La didattica annuale del Master è articolata in moduli, prevedendo argomenti in linea con finalità atte a sviluppare specifici profili professionali tenendo conto della loro costante evoluzione. Ogni modulo è composto di lezioni frontali ed esercitazioni.

Si riportano di seguito il numero di crediti assegnati a ciascuna attività formativa ed alla prova finale:

ATTIVITA’ FORMATIVE CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI
ATTIVITA’ DIDATTICA  

Modulo introduttivo (l’approccio e il metodo)

  • Contenuti:
    I.1 Osteopatia: approccio multidisciplinare
    I.2 Stato dell’arte
    I.3 Problematiche epistemologiche generali
    I.4 Metodologia di ricerca
    I.5 Il metodo scientifico e la sua possibile applicazione in osteopatia
    I.6 Tecnologie e modelli strumentali di indagine dell’assetto posturale
4

Modulo 1: Insegnamenti di base

  • Contenuti:
    1.1 Anatomia funzionale del dolore
    1.2 Sistema tonico posturale
    1.3 Concetto di facilitazione metamerica
    1.4 Fisiopatologia dei sistemi afferenti : principio di omeostasi
    1.5 Esame neurologico: importanza in osteopatia
    1.6 Postura, equilibrio e movimento volontario
    1.7 Correlazioni tra struttura psicologica e postura
    1.8 Valutazione clinica dei disordini del movimento
    1.9 Vertigini
    1.10 Ortopedia e traumatologia: test di valutazione clinica
    1.11 Patologie dell’apparato locomotore: diagnostica radiologica differenziale
    1.12 Diagnostica differenziale delle
    cervico-brachialgie e lombosciatalgie
    1.13 Dolore toracico: diagnostica differenziale
    1.14 Dolore addominale: diagnostica differenziale
    1.15 Dolore pelvico: aspetti biomeccanici e controllo neurologico
    1.16 Patologie reumatologiche
    1.17 Farmacologia o medicina naturale?
    1.18 Neuroplasticità
    1.19 Apprendimento
16

Modulo 2: “Relazione operatore/paziente”

  • Contenuti:
    2.1 L’ecosistema operatore/paziente/ambiente
    2.2 Deontologia professionale
    2.3 Al di là della deontologia
    2.4 La comunicazione come condivisione
    2.5 La comunicazione: qualità della relazione
    2.6 Riconoscimento e regolamentazione
6

Modulo 3: ”Interazione corpo/mente”

  • Contenuti:
    3.1 Storia dell’ Osteopatia: i principi fondamentali
    3.2 Glossario osteopatico
    3.3 Postura e bipedia: approccio classico
    3.4 Antropologia: aspetti sostanziali
    3.5 Embriologia del sistema nervoso e sviluppo dell’ apparato locomotore
    3.6 Nuovi concetti, scoperte e ricerche in ambito evolutivo
    3.7 I 5 componenti del sistema cranio-sacrale
    3.8 Presentazione globale osteopatica: diversi aspetti tecnici(approccio strutturale, fasciale, viscerale, biodinamico)
    3.9 Posizione della sinfisi sfeno-basilare (SSB)
    3.10 Posturologia classica e osteopatica
    3.11 Schemi di coerenza SSB / occlusione, cingolo scapolare, cingolo pelvico, diaframma
    3.12 Test clinici
    3.13 Le linee di gravità
    3.14 Leggi di Fryette: aspetti di biomeccanica
    3.15 Dinamica posturale non lineare
    3.16 Protocolli, test di valutazione e proposte di trattamento
    3.17 Terapia Integrata della Persona
    3.18 Integrazione tra terapia manuale e tecniche strumentali(bite,solette)
    3.19 Il dolore: utilizzo delle tecniche neuromotorie
    3.20 Concetto e applicazione del kinesio taping
    3.21 I meridiani e le loro funzioni.
12
ALTRE ATTIVITA’  
Stage 18
Prova Finale 4
TOTALE 60

Per l’acquisizione di competenze pratiche lo studente del Master potrà partecipare all’attività assistenziale esclusivamente con il supporto del tutor. Modalità e tempi di svolgimento della prova finale Al termine del corso è prevista una prova finale per il conseguimento del titolo. La prova finale consiste nella presentazione di un Report cartaceo e/o multimediale riguardante l’attività di stage svolta dagli studenti del Master presso una delle strutture facenti parte della partnership del Master. Tale Report dovrà essere approvato dal referente presso la struttura dello stage effettuato. In ogni caso il sostenimento della prova finale richiede necessariamente la presenza del candidato in sede.